Vendita

Certificato di agibilità: come richiederlo e cosa certifica.

23 Giugno 2017

Il certificato di agibilità è uno dei documenti necessari per la vendita - e l'acquisto - di una casa. E forse il più controverso di tutti.

Il certificato di agibilità è uno dei vari certificati [come l'A.P.E., attestato di prestazione energetica] che vanno a comporre la documentazione necessaria per la vendita o la presa di possesso di una casa.

Di cosa si tratta

Ottenere l'agibilità vuol dire ricevere un apposito documento rilasciato dal comune di appartenenza che attesta che in un dato immobile sono presenti tutte le condizioni necessarie a renderlo salubre e igienico. Detto in poche parole, significa che in quella casa si può vivere, a tutti gli effetti.

Quando va richiesto

L'attestato di agibilità va richiesto per ogni nuovo immobile o dopo una massiccia ristrutturazione. In ogni caso prima che questo possa essere utilizzato. Fino a qualche tempo fa era ancora in vigore una differenziazione tra il certificato di agibilità a uso domestico e quella a uso ufficio, condizione eliminata con l'entrata in vigore del Testo Unico sull'Edilizia.

Come richiederlo 

Le modalità di richiesta del certificato di agibilità sono quindi identiche per qualunque tipologia di edificio.
La richiesta di agibilità va compilata e consegnata allo Sportello Unico del Comune ed è fondamentale farlo entro 15 giorni dalla fine dei lavori di costruzione o ristrutturazione, per evitare di incorrere in sanzioni.

I documenti per la richiesta

Quando si presenta la richiesta di agibilità, bisogna corredarla di:

  1. Richiesta di accatastamento.
  2. Dichiarazione di conformità di progetto e della salubrità degli ambienti.
  3. Conformità degli impianti elettrici, idraulici e termici.
  4. Attestato di collaudo avvenuto, per quanto riguarda strutture e adeguamento contro le barriere architettoniche.

In alternativa

Il Decreto del Fare, nel 2013, ha stabilito la possibilità di non richiedere l'agibilità al comune ma invece al direttore dei lavori [o anche ad altri tecnici, solo se abilitati].

Affitto e compravendita

Prima di poter vendere o affittare un immobile è necessario almeno disporre della copia della richiesta di agibilità presentata, a meno di un accordo tra le parti per il quale il nuovo proprietario si fa carico della domanda. In caso di informazioni errate e omissioni da parte del venditore, il compratore può richiedere un risarcimento. In caso di contratto di locazione, invece, la mancanza di agibilità può comportare la riduzione del canone o la chiusura del contratto.

Per ogni altro chiarimento o supporto in merito all'agibilità, ricorda che noi di Ranieri Immobiliare siamo sempre a tua disposizione.

 

Condividi:


È stato utile questo consiglio?

Grazie per il tuo feedback


Hai trovato quello che cercavi?

Se hai bisogno di una risposta specifica

Inviaci una richiesta

PER LA PRIMA VOLTA, DECIDI TU.

Attenzione, leggi bene perché potresti essere tra i primi protagonisti della nostra rivoluzione del mercato immobiliare. Da oggi, con Ranieri immobiliare PRIMA VENDI la tua casa e DOPO DECIDI la provvigione, in base alla TUA SODDISFAZIONE. E può essere anche dello 0%.

Ranieri immobiliare significa VENDERE CASA INSIEME. Sul serio.

INCONTRACI

I PROFESSIONISTI RANIERI

Persone che fanno la differenza.

Pier Paolo Ranieri - Consulente Immobiliare Ranieri Immobiliare

Pier Paolo Ranieri

Sara Matarrese - Consulente Immobiliare Ranieri Immobiliare

Sara Matarrese

Danilo Mancuso - Consulente Immobiliare Ranieri Immobiliare

Danilo Mancuso

Scopri gli altri consulenti


Carriera

IL TUO SUCCESSO È ANCHE IL NOSTRO

Pensiamo che le persone siano la risorsa più grande di un'agenzia immobiliare. E dedichiamo tutte le nostre forze al perfezionamento dei nostri agenti affinché possano dare ogni giorno ai nostri clienti qualcosa di unico. Come loro.

Una formazione unica [veramente]

Strumenti incredibili [provali]

Provvigioni mai viste [sul serio]

INIZIA