Vendita

Quali sono i documenti per il mutuo necessari alla richiesta?

23 Giugno 2017

I documenti per il mutuo necessari per la richiesta sono tanti e devono essere dettagliati e precisi.

Ricordarsi di tutti documenti per il mutuo che servono alla banca per l'istruttoria interna non è semplicissimo. La lista, infatti, è piuttosto lunga! Cerchiamo di fare insieme il punto della situazione per un articolo che sia un vero e proprio promemoria prezioso.

Perché sono necessari?

Un detto popolare dice che "le banche non perdono mai". Cosa vuol dire? Mettiamola così, è estremamente improbabile che una banca conceda un mutuo se [dopo aver valutato con molta precisione e fin nei più piccoli dettagli la posizione finanziaria di una persona o di una famiglia] la possibilità di rischio viene considerata troppo alta. È importante, quindi, cercare di mantenere tutto in regola se si vuole ottenere un mutuo.

I documenti anagrafici

Prima di tutto, naturalmente, bisogna fornire tutti i dettagli sulla persona richiedente, con copie di carta d’identità e codice fiscale, stato di famiglia e di residenza ed eventuale permesso di soggiorno. Chi è sposato deve fornire anche l’estratto dell’atto di matrimonio, mentre chi è separato o divorziato dovrà inserire nella documentazione per la richiesta di mutuo anche l’omologa di separazione o la copia della sentenza di divorzio.

Reddito e finanze

Una volta sistemato il lato anagrafico, si passa a quello finanziario. I lavoratori dipendenti dovranno includere alla richiesta le loro ultime – in genere due – buste paga, l’ultimo CUD ricevuto o il modello 730, mentre i lavoratori autonomi dovranno fornire gli ultimi due modelli unici e l’F24. Chi è pensionato dovrà ovviamente allegare una copia del suo cedolino della pensione. Non è finita: tutti, in ogni caso, dovranno includere nella richiesta anche l’ultimo estratto del conto corrente.

La documentazione relativa all’immobile

La lunga lista dei documenti per la richiesta di mutuo si conclude con tutti i dettagli sulla proprietà da acquistare. Il compromesso, l’atto di proprietà del venditore, la planimetria catastale e la concessione edilizia (in caso di una nuova costruzione), mentre, se si tratta di una richiesta per un immobile ottenuto per successione, bisogna presentare anche il modello 240 dell’ufficio successioni.

Non temere di tralasciare qualcosa: se avrai al tuo fianco un agente Ranieri, avrai sempre a disposizione tutte le informazioni e il supporto che ti servono, dalla ricerca fino al rogito. Contattaci!

 

Condividi:


È stato utile questo consiglio?

Grazie per il tuo feedback


Hai trovato quello che cercavi?

Se hai bisogno di una risposta specifica

Inviaci una richiesta

PER LA PRIMA VOLTA, DECIDI TU.

Attenzione, leggi bene perché potresti essere tra i primi protagonisti della nostra rivoluzione del mercato immobiliare. Da oggi, con Ranieri immobiliare PRIMA VENDI la tua casa e DOPO DECIDI la provvigione, in base alla TUA SODDISFAZIONE. E può essere anche dello 0%.

Ranieri immobiliare significa VENDERE CASA INSIEME. Sul serio.

INCONTRACI

I PROFESSIONISTI RANIERI

Persone che fanno la differenza.

Domenico Campagna - Consulente Immobiliare Ranieri Immobiliare

Domenico Campagna

Roberto Laficara - Consulente Immobiliare Ranieri Immobiliare

Roberto Laficara

Sara Matarrese - Consulente Immobiliare Ranieri Immobiliare

Sara Matarrese

Scopri gli altri consulenti


Carriera

IL TUO SUCCESSO È ANCHE IL NOSTRO

Pensiamo che le persone siano la risorsa più grande di un'agenzia immobiliare. E dedichiamo tutte le nostre forze al perfezionamento dei nostri agenti affinché possano dare ogni giorno ai nostri clienti qualcosa di unico. Come loro.

Una formazione unica [veramente]

Strumenti incredibili [provali]

Provvigioni mai viste [sul serio]

INIZIA