Vendita

Il preliminare di compravendita: attenzione alle clausole.

21 Giugno 2017

Siete arrivati al preliminare di compravendita, la proposta d’acquisto è stata accettata. Cosa bisogna fare adesso? Vediamo nel dettaglio il compromesso e i suoi obblighi per entrambe le parti.

Il compromesso

Il preliminare di compravendita [detto anche compromesso] è l’atto con il quale le parti – venditore e compratore – promettono di concludere il futuro contratto di compravendita [ovvero del rogito notarile] e nel quale vengono riportate, verificate e ampliate tutte le condizioni stabilite nella proposta d'acquisto accettata dal venditore. 
A questo punto della trattativa, è interesse di entrambe le parti indicare in modo chiaro tutte le clausole del contratto, le generalità dell’uno e dell’altro, le caratteristiche e i dati catastali dell'immobile, il costo e le modalità di pagamento e la data di stipula del contratto e della relativa consegna dell'immobile. 

IMPORTANTE! Dev’essere indicato anche che l’immobile sarà venduto senza gravami, vincoli o ipoteche, e che si tratta di un edificio regolare sotto tutti gli aspetti e gli accertamenti catastali.

È vincolante

Il preliminare di compravendita immobiliare è vincolante per entrambi. A questo punto non si può uscire dalla trattativa. È fondamentale chiarire tutte le informazioni e renderle più complete possibili, perché il preliminare dovrà essere seguito alla lettera per concludere il contratto.

Il preliminare improprio

Se il preliminare di compravendita non è perfettamente chiaro e ben formulato, si parla di preliminare improprio. Cosa vuol dire? La forma scritta utilizzata è decisiva, bisogna utilizzare la formula corretta, ovvero “Carlo Bianchi promette di vendere a Mario Bianchi, che promette di acquistare, l’acquisto dell’immobile in via Roma 1”. Il preliminare improprio non può essere trascritto nei registri immobiliari.

Annullare un preliminare?

In caso di gravi inadempienze da parte di una o di entrambe le parti, è possibile – facendo ricorso al tribunale – chiedere l’annullamento del preliminare di compravendita. Attenzione, secondo la legge queste inadempienze devono essere tangibili e serie, non si può annullare il preliminare per un capriccio. In caso di inadempienza da parte del compratore, il venditore può rescindere il compromesso trattenendo la caparra. In caso invece di inadempienza del venditore, il compratore può uscire dal preliminare e chiedere che gli venga risarcito il doppio della caparra versata.

Insomma, bisogna procedere con attenzione, cautela e – non ci stancheremo mai di dirlo – onestà. Hai bisogno di chiarimenti sul preliminare di compravendita? Non esitare a contattarci, ci confronteremo insieme.

Condividi:


È stato utile questo consiglio?

Grazie per il tuo feedback


Hai trovato quello che cercavi?

Se hai bisogno di una risposta specifica

Inviaci una richiesta

PER LA PRIMA VOLTA, DECIDI TU.

Attenzione, leggi bene perché potresti essere tra i primi protagonisti della nostra rivoluzione del mercato immobiliare. Da oggi, con Ranieri immobiliare PRIMA VENDI la tua casa e DOPO DECIDI la provvigione, in base alla TUA SODDISFAZIONE. E può essere anche dello 0%.

Ranieri immobiliare significa VENDERE CASA INSIEME. Sul serio.

INCONTRACI

I PROFESSIONISTI RANIERI

Persone che fanno la differenza.

Luca Marchetti - Consulente Immobiliare Ranieri Immobiliare

Luca Marchetti

Valerio Napoli - Consulente Immobiliare Ranieri Immobiliare

Valerio Napoli

Marta De Carvalho - Consulente Immobiliare Ranieri Immobiliare

Marta De Carvalho

Scopri gli altri consulenti


Carriera

IL TUO SUCCESSO È ANCHE IL NOSTRO

Pensiamo che le persone siano la risorsa più grande di un'agenzia immobiliare. E dedichiamo tutte le nostre forze al perfezionamento dei nostri agenti affinché possano dare ogni giorno ai nostri clienti qualcosa di unico. Come loro.

Una formazione unica [veramente]

Strumenti incredibili [provali]

Provvigioni mai viste [sul serio]

INIZIA