Vendita

Le cose che non dovreste mai dire mentre siete alla ricerca di una nuova casa.

Molto spesso, le persone che sono alla ricerca di una nuova casa si lasciano trasportare dall'euforia del momento.

Può essere l'acquisto di una prima casa come della quinta, ma nessuno ne è immune. Ve lo possiamo assicurare.

Da cosa ce ne accorgiamo? 

Beh, a volte capita che le persone entrino in una casa e dicano subito -"Ecco, questa è la casa che cercavo!"- o peggio -"Mamma mia, quanto è brutta questa casa!". 

Niente di più sbagliato. Non bisogna mai essere così espliciti davanti ai venditori: durante una trattativa immobiliare, tutto quello che dite può essere usato contro di voi. 

Quindi, prima di entrare in quella che potrebbe essere la casa dei vostri sogni, fate un bel respiro, prendete il vostro smartphone, cercate di nuovo questo articolo e rileggettevi questo elenco di tutte le cose che non andrebbero mai dette ai venditori durante la ricerca di una nuova casa.

-"Questa è la casa dei miei sogni"- [vedi sopra]

Avete mai giocato a poker o quantomeno ne avete mai sentito parlare? Se avete intenzione di fare un'offerta per la casa che state visitando, che senso ha dire da subito che vi piace così tanto? 

Il venditore non scenderà mai dal suo prezzo di vendita!

-"Quel divano è orribile!"- [e frasi simili]

Non dovete mai dire ai venditori che hanno cattivo gusto in fatto di arredamento. Il loro stile potrebbe non soddisfare il vostro senso estetico, ma questo non è un buon motivo per insultarli. Se vi sentono criticare il loro tappeto o la cucina dove hanno mangiato con la propria famiglia per anni, potrebbero tranquillamente decidere di non accettare la vostra offerta o peggio di accettare quella di qualcun altro.

-"Posso permettermi di spendere TOT"- 

Mentre è senz'altro utile condividere questa informazione con il vostro agente immobiliare, dire al venditore quanto potete permettervi o addirittura quanto sarebbe la parte di mutuo e quella in contanti prima della proposta può compromettere in modo definitivo l'acquisto di una casa che vi piace.

Queste informazioni riducono notevolmente il vostro margine di trattativa.

Se, invece, ve lo dovessero chiedere in modo diretto, potete sempre fornire questa risposta più che colladuata da tutti i clienti Ranieri: "Trovare una casa che ci piaccia e a un prezzo ragionevole conta per noi molto di più di quello che abbiamo intenzione o possiamo permetterci di spendere". Fidatevi: funziona.

- "Qui buttiamo giù questo... qui tiriamo su quest'altro... " -

Se non vedete l'ora di comprare un immobile anche perché il prezzo vi permetterebbe di ristrutturarlo a vostro piacimento, sarebbe meglio non farlo sapere al venditore.

Innanzitutto, spesso le trattative immobiliari dipendono anche dalle emozioni dei venditori e rischiereste di fare lo stesso effetto del "divano orribile"; poi, state sostanzialmente dicendo al venditore che avete intenzione e possibilità di spendere altri soldi dopo aver acquistato la sua casa. E potrebbe respingere la vostra offerta, senza più scendere prezzo.

- "Perché state vendendo?" -

Essere un po' curiosi è normale, ma spesso questa domanda nasconde veri e propri vasi di Pandora che bene lasciare chiusi.

Ci possono essere motivi personali come un divorzio, un trasferimento per motivi di lavoro oppure ristrettezze economiche: conoscerli non vi aiuterà di certo a ottenere il prezzo che avete in mente, anzi.

- "Il prezzo è troppo altro. Non la venderete mai!" -

Se avete intezione di fare un'offerta, non è mai il caso di discutere direttamente con il venditore.

Anche se pensate che una casa abbia un prezzo troppo alto, non ditelo. Potrebbe benissimo essere nella media delle altre case del quartiere. Il che ci porta al prossimo punto...

- "Ti do [prezzo esageratamente basso]. Che ne pensi?" -

Non chiedete al vostro agente di presentare tante offerte, partendo da una molto bassa. 

Intanto, state insultando l'intelligenza del venditore e poi mettete in seria difficoltà un professionista come l'agente immobiliare che, invece, dovrebbe essere il vostro più grande alleato durante la trattativa, consigliandovi sin da subito su come fare una proposta ottima per voi e per il venditore.

Se la casa vi interessa, è bene evitare il rischio di sembrare un acquirente poco serio o poco interessato.


Questi sono soltanto alcuni esempi, quelli con i quali abbiamo più a che fare durante la nostra attività quotidiana. In ogni caso, non dovete mai dimenticare che durante la ricerca di una nuova casa avete a disposizione un alleato molto potente e che può fare veramente la differenza tra il rifiuto del venditore e il rogito: l'agente immobiliare.

Prima di fare domande che possano trasformare la casa dei vostri sogni in un trattativa da incubo, consultatevi con lui e chiedete consiglio su come approcciare il venditore, fare la giusta offerta e affrontare tutto l'iter burocratico senza correre rischi. 

 

Condividi:


È stato utile questo consiglio?

Grazie per il tuo feedback


Hai trovato quello che cercavi?

Se hai bisogno di una risposta specifica

Inviaci una richiesta

PER LA PRIMA VOLTA, DECIDI TU.

Attenzione, leggi bene perché potresti essere tra i primi protagonisti della nostra rivoluzione del mercato immobiliare. Da oggi, con Ranieri immobiliare PRIMA VENDI la tua casa e DOPO DECIDI la provvigione, in base alla TUA SODDISFAZIONE. E può essere anche dello 0%.

Ranieri immobiliare significa VENDERE CASA INSIEME. Sul serio.

INCONTRACI

I PROFESSIONISTI RANIERI

Persone che fanno la differenza.

Domenico Campagna - Consulente Immobiliare Ranieri Immobiliare

Domenico Campagna

Federica Gavioli - Consulente Immobiliare Ranieri Immobiliare

Federica Gavioli

Pier Paolo Ranieri - Consulente Immobiliare Ranieri Immobiliare

Pier Paolo Ranieri

Scopri gli altri consulenti


Carriera

IL TUO SUCCESSO È ANCHE IL NOSTRO

Pensiamo che le persone siano la risorsa più grande di un'agenzia immobiliare. E dedichiamo tutte le nostre forze al perfezionamento dei nostri agenti affinché possano dare ogni giorno ai nostri clienti qualcosa di unico. Come loro.

Una formazione unica [veramente]

Strumenti incredibili [provali]

Provvigioni mai viste [sul serio]

INIZIA